Cucina Selvatica

Insalata energizzante

Buona settimana, cari amici selvatici!

Vi presento una golosa insalata assaggiata una settimana fa da un folto gruppo di persone, a un’iniziativa cui ho partecipato con gioia: ‘Una carezza nell’anima‘, di cui vi ho raccontato qui.

INSALATA ENERGIZZANTE

Ricetta crudista, gluten-free

Ingredienti per 20 persone:

2 tazze di lattuga da taglio rossa

2 tazze di lattuga da taglio verde

2 tazze di spinaci o bietoline da taglio

una tazza di ravanelli

una tazza di rucola selvatica (Diplotaxis tenuifolia)

una tazza di portulaca (Portulaca oleracea)

Per le verdure semifermentate:

la porzione verde di 1,5 kg di zucchine

(vedi Lasagna crudista della trasformazione, a questo link)

miso di riso

infiorescenze secche di origano

succo di limone

olio extravergine d’oliva

Per il dressing:

basilico essiccato

agro di riso o succo di limone

olio extravergine d’oliva

acidulato di umeboshi,

oppure tamari,

oppure sale marino integrale

Procedimento:

la sera precedente preparate una marinata con miso, olio extravergine di oliva, origano e succo di limone. Immergetevi le strisce di zucchine, massaggiate bene e lasciate riposare tutta la notte in frigorifero o in luogo fresco. Il giorno successivo scolate le zucchine e tenete da parte la marinata per futuri semifermentati o per condire insalate, legumi, cereali.Preparate il dressing, emulsionando i vari ingredienti.

Mondate e lavate le verdure, asciugate tamponando delicatamente. Spezzettatele come più il vostro senso estetico suggerisce. Mescolatevi le zucchine semifermentate, condite con il dressing e servite subito.

InsalataChakraNella tradizione ayurvedica le verdure a foglia e, tra le piante aromatiche, il basilico, hanno effetto stimolante sul IV Chakra, o Chakra del Cuore. Per approfondimenti e per scaricare la dispensa completa del Menù dei Chakra, seguite questo link.

Vi ricordo che di rucola esistono due varietà: quella selvatica e quella coltivata. Botanicamente, si tratta di piante diverse: Diplotaxis tenuifolia e Eruca sativa.

Tanti di noi snobbano la portulaca oleracea, gustosa pianta ricca in Omega-3, ritenendola un’antipatica infestante. Io la adoro, con i suoi rametti carnosi e le foglioline rinfrescanti! E’ stato divertentissimo l’intervento di una corsista, che mi ha chiesto se poteva reperirla dal fiorario: evidentemente l’ha scambiata con le cugine coltivate a scopo ornamentale. Stesso genere, portulaca, ma specie e varietà diverse!

Invece Chiara, nell’agriturismo che ci ha ospitato, mi ha segnalato il nome ‘rossini‘, riferita al fatto che la pianta, inserita in minestre e stufati, mantiene un vivido colore rossastro, piacevole alla vista.

Voi come la chiamate :-)?

***

Vuoi restare sempre aggiornato sulle novità di Cucina Selvatica? Iscriviti alla newsletter, compilando l’apposito spazio nella colonna di destra! Ti aspettiamo!

Annunci
Questa voce è stata scritta da neofrieda79 e pubblicata il settembre 8, 2014 su 11:00 am. È archiviata in Ricette con tag , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. Segui tutti i commenti qui con il feed RSS di questo articolo.

Un pensiero su “Insalata energizzante

  1. Pingback: Lasagna crudista della trasformazione | Passato tra le mani

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: