Cucina Selvatica

Chips di pesche noci semifermentate con Clinopodium nepeta o nepetella

Non sono batate affettate e fritte. Non sono semplice frutta essiccata.
Nelle settimane di esubero delle pesche noci la mentuccia, da me perenne, regala una nota fresca e pepata a questi splendidi frutti. La preparazione è, a tutti gli effetti, una coltura: prodotti della Terra e coltura di microrganismi, grazie all’aceto di kombucha; chi non l’avesse a disposizione può impiegare un buon aceto di mele non pastorizzato.

Questa ricetta era stata presentata in anteprima al Vegan Festival di Mantova, giugno 2015. Avevo tenuto una piccola lezione sulle erbe spontanee di stagione, corredata da un menù degustazione; qui la dispensa completa, liberamente scaricabile.

CHIPS DI PESCHE NOCI SEMINFERMENTATE con Clinopodium nepeta
Ricetta crudista, senza glutine, senza soia.
Ingredienti per 6-8 persone:
NB Prima di iniziare, leggete bene la Nota alle mie Ricette!

5 grosse pesche noci sode

aceto di kombucha

un mazzo di Clinopodium nepeta freschissima

olio

sale

Procedimento:

affettate le pesche noci a 2- 3 mm di spessore. Lasciatele fermentare per 12-18 ore, a temperatura ambiente, nel kombucha, con la Clinopodium nepeta (nepetella).

Scolatele bene e bevete il kombucha freddo: avrà un gradevole gusto di pesca. Il gusto acetico sarà diventato molto meno evidente e potete impiegarlo per ottimi cocktail estivi, diluito con frullati e centrifugati di frutta e verdura fresca. Solo una raccomandazione: le bevande andranno consumate subito, o la fermentazione ripartirà allegramente e vi ritroverete con bicchieri scoppiettanti, meno dolci e più aciduli. A voi giocare in libertà!

Massaggiate le fettine con olio e sale; tritate altra nepetella e massaggiate anch’essa. Stendete su arelle e coprite con una retina anti insetti, o essiccate a 40° per almeno 12-15 ore o finché sono ben croccanti e friabili. Conservate in un vaso di vetro ben chiuso, in luogo buio, fresco e asciutto, fino a 3 settimane.

***

Vuoi restare sempre aggiornata/o sulle novità di Cucina Selvatica? Iscriviti agli aggiornamenti, compilando l’apposito spazio nella colonna di destra! Ti aspettiamo!
Se sei curiosa/o di conoscerci meglio, vieni a visitare i nostri rispettivi blog personali, Passato tra le mani e La Cucina della Capra.

Cucina selvatica è anche pagina Facebook. Teniamola come piattaforma di condivisione per informazioni, foto, ricette e chiacchiere!

Ricordiamo a tutte/i la nostra raccolta itinerante: ‘Fitoalimurgia in rete‘. Lasciateci i link delle vostre ricette nei commenti sotto l’articolo, o nelle pagine dedicate. Con un simile ricettario diffuso, inselvaticheremo il mondo!

Annunci
Questa voce è stata scritta da neofrieda79 e pubblicata il luglio 8, 2018 su 8:03 am. È archiviata in Ricette con tag , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. Segui tutti i commenti qui con il feed RSS di questo articolo.

2 pensieri su “Chips di pesche noci semifermentate con Clinopodium nepeta o nepetella

  1. Ma che goduria è?! Il dramma di non riuscire neanche a metterle da parte, perché finiscono immediatamente.

  2. neofrieda79 in ha detto:

    Contentissima che tu l’abbia provata e in attesa dei miglioramenti che vorrai suggerire 🙂 Un abbraccio cara!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: