Cucina Selvatica

Dicono di noi: recensioni e scambi dal vivo

Non poteva mancare una pagina in cui noi selvaticone ci lasciamo un po’ avvicinare.
Una pagina in cui far entrare le vostre affettuose recensioni e gli incontri pelle a pelle.
Se qualcuna o qualcuno ci è sfuggito, segnalatelo nei Commenti sotto!

  • Nel libro ovviamente è pieno di luoghi affini, e non potrebbe essere diversamente, il legame comune con il selvatico ci unisce fin dai primi tempi  della nostra amicizia nata in rete. Leggete qui la recensione di MaVi in Cucina ecozoica!
  • E sopratutto, sono davvero felice di poterlo scrivere, finalmente ricette veramente integrali! Talvolta -in alcuni testi- vi sono piatti descritti come integrali, ma le cui fotografie mostrano pietanze preparate diversamente, per adeguarsi all’occhio che forse si ritiene “medio” o per ottenere un risultato estetico diverso.
    Le bellissime fotografie di questo volume invece, finalmente regalano la giusta dignità ed esaltano la genuina integralità degli ingredienti utilizzati.
    Ecco la recensione di Isabella in Cotto Al Vapore. Qui l’articolo nel suo nuovo sito.
  • Poi l’attenzione è catturata dalle ricette, ben spiegate nei vari passaggi, con la premura di non utilizzare strumenti professionali o ingredienti difficili da reperire, tanto da far confidare ad ognuno che ogni ricetta sia facilmente riproducibile. Un lungo e dettagliato articolo di , tutto da gustare.
  • Chi meglio di una che di cognome fa Malerba poteva parlarci di malerbe, erbacce, incolti, piante infestanti o come siete solidi chiamarle?
    Qui la recensione di Cocò in Salepepequantobasta.
  • La prima volta l’ho sfogliato, ammirando le splendide fotografie e leggendo i titoli delle ricette; la seconda volta ho letto le ricette; la terza ho letto la prefazione e tutte le preparazioni di base; la quarta l’ho riletto tutto, dalla prima all’ultima parola; la quinta l’ho aperto e, guardavo, ammiravo, leggevo, la sesta….Ecco l’articolo di Felicia in Le Delizie di Feli
Foto di Giulia Landini

Foto di Giulia Landini, giornalista e autoproduttrice

  • Dopo aver consultato questo ricettario, guarderete ogni prato con occhi diversi. Leggete la recensione di questo testo, e degli altri quattro superconsigliati per le Feste da News and Foodies.
  • ..ho scoperto leggendolo che i momenti migliori, come quantità di specie disponibili e come freschezza, sono la primavera e l’autunno! Insomma, un invito a uscire di casa, andar per boschi e.. trovare gli ingredienti! Ecco il fresco articolo di Lucy.
  • ..è arrivato all’incirca una decina di giorni fa e tuttora campeggia sul tavolo e continuo a sfogliarlo e rimirarlo in ogni momento libero. Di lui mi piace tutto! Proseguite nella lettura di questo caloroso post di Daria.
  • l’autrice del libro utilizza tutti quei fiori, boccioli e foglie che siamo abituati a chiamare “erbacce” e che invece una volta assaggiate si scoprono inaspettatamente profumate e saporite. Valentina dedica al nostro libro un articolo di Veggo anch’io, nel Corriere.
  • Le nostre nonne in genere sapevano riconoscere e usare questi preziosi ingredienti, ma oggi molti di questi saperi antichi sono andati perduti. Ecco allora un’occasione per recuperarli, magari coinvolgendo tutta la famiglia in una divertente caccia al tesoro tra prati e boschi! Ecco qui la recensione di Cibo Crudo.
  • …una fresca uscita in cui scoprire ricette 100% vegetali che spaziano dal dolce al salato…Cuneocronaca cita il nostro volume tra i consigliati del Salone del Libro 2015, qui l’articolo completo.
  • il trafiletto su VerdeFacile: contaminiamo anche i giardini urbani!
    VerdeFacileMarzo2015

12 pensieri su “Dicono di noi: recensioni e scambi dal vivo

  1. neofrieda79 in ha detto:

    Grazie, aggiornato :-*

  2. chiara coppa in ha detto:

    buongiorno a chi posso fare qualche domanda su Erbe spontanee in tavola per il blog di china mancina?

  3. neofrieda79 in ha detto:

    Ciao Chiara, ti mando una mail 🙂

  4. Alessandro in ha detto:

    Carissima Annalisa, ho finito di leggere la prima parte del tuo bellissimo libro. Non nascondo che da quando sono diventato vegano 2 anni orsono, mi sono accorto da subito quanto ci fosse da impare. E ad ogni pensiero seguiva un libro e tante tantissime cose da imparare. Così anche quando vedendoti cucinare mi sono accorto (nonstante 3 ristoranti avuti) che della cucina non so nulla e di quella Vegana ancora meno. Così con le mie solite paure e dubbi mi sono accinto a leggere il.tuo libro. Ben presto il timore è stato sostituito dalla speranza, dalla bellezza di come sarà questo viaggio, perché mi sono sentito più volte rassicurato dall’autrice e incoraaggiato a provare. Ma soprattutto mi piace e colpisce come tu introduci il neofita ad un cambiamento epocale, di una cucina non impattante, e rispettosa della natura, della vita insomma della persona stessa.

  5. neofrieda79 in ha detto:

    Caro Alessandro, non avevo mai risposto al tuo commento perché davvero non avrei trovato le parole. E ancora oggi sono felice e onorata di averti conosciuto, e prendo il tuo paragrafo, così ricco nei contenuti e anche nella forma, come un trampolino per migliorare sempre 🙂 un abbraccio e spero a presto!

  6. PAOLO81 in ha detto:

    Salve a tutti, sono nuovo. Domenica 28 maggio ho partecipato con Annalisa e Alex a un’ escursione in montagna nei boschi della mia zona (altovicentino) precisamente Tretto di Schio alle pendici del Monte Novegno e Monte Summano, un tempo teatro di scontri durante la prima guerra mondiale e in questi ultimi decenni le zone si stanno spopolando e incominciano ad essere piu’ incolte e tralasciate, anche se negli ultimi periodi si valuta una riqualificazione del territorio che mi auguro sia sollecitata dalla popolazione locale anche per quanto riguarda lo stato delle piante secolari e della vegetazione e della fauna.
    Durante la camminata Annalisa ci ha illustrato tutti i tipi di piante erbe e fiori selvatici assieme agli usi in cucina e le proprieta’ fitoterapeutiche, nonche’ le conoscenze in medicina e in relazione alla storia tradizionale delle stesse piante ormai da piu’ di qualche secolo. Durante l’ orario di pranzo ci siamo fermati a mangiare o fare pic nic in un prato verde e Annalisa ci ha preparato di tutto e di piu’ esattamente come un pranzo ma molto piu’ genuino, originale e salutare del solito. Dalla torta salata alle erbe con le salse abbinate come quella ai petali di papavero abbinata alle frittatine di farina di ceci ed erbe amare passando per le polpettine alla menta e alla scorza d’ arancia sempre abbinate a salse vegane senza uova lattosio e glutine ma realizzate con probiotici naturali quindi bio fermentate. Il dolce anche e’ stato squisito preparato con farina di grano saraceno crema di cioccolato e fiori di trifoglio ! Come bevanda l’ infuso ai fiori di sambuco con le more era dolce al punto giusto e tonificante ! Nell’ insieme tutto molto buono. A me e’ piaciuta molto anche l’ insalatina umida di malva, leggera e saporita e rinfrescante, credo ricca di fibre anche.
    Insomma Una giornata alternativa al solito tram tram !
    Un saluto ad Annalisa e ad Alex e un arrivederci alla prossima.

  7. neofrieda79 in ha detto:

    Grazie, caro Paolo. Ho risposto alle domande che mi hai posto via mail, un caro saluto

  8. Cara Annalisa,
    di ritorno dal Corso di Riconoscimento sulle Erbe Selvatiche presso la Fattoria dell’Autosuffcienza, desidero tanto ringraziarti anche qui!

    Grazie per questa tua missione di spalancare porte verso nuovi mondi!
    Mondi di conoscenze, di sapori e di esperienze!
    A dieci giorni di distanza, ho ancora gli occhi e il cuore pieno di meraviglia per ciò che mi hai fatto scoprire. Hai piantato un seme, spero di essere in grado di farlo germogliare!

    Sono approdata al corso di Riconoscimento delle Erbe selvatiche sperando di tornare a casa sapendo riconoscere almeno qualche pianta, e in realtà torno con qualcosa in meno ma in realtà con molto di più!
    “Con qualcosa di meno” perché la tua proposta non è il classico corso insegnante-appunti-alunni: ho imparato che il mondo delle erbe selvatiche è vasto e va trattato con molto rispetto. è arrogante pensare di imparare a conoscere le erbe dal nulla, in tre giorni.

    Ma soprattutto torno “con molto di più”! La visione del mondo che proponi è complessa e completa, per questo ti confesso che all’inizio stordisce. Ma mi sono lasciata guidare.
    I giorni sono passati in un ricco compenetrarsi di informazioni ed esperienze di cui cito solo le prime cose che mi vengono in mente (e che forse sono quelle che più mi hanno affascinato!): conoscenza delle erbe e del loro carattere testardo e indomabile, lettura dei luoghi che scelgono di abitare (terreni più o meno smossi, secchi o umidi, esposti o all’ombra) e relative conclusioni, utilizzo (incredibilmente ghiotto!!) in cucina, complessità del sistema vivo e vivente di cui anche l’uomo fa parte (nonostante l’uomo moderno lo neghi), rispetto della conoscenza (erbe tossiche, trattamento dei cibi in barattolo…) e molto altro.

    Il tutto ha dipinto un quadro ricco e goloso (in tutti i sensi!) che davvero non vedo l’ora di vivere ancora e far entrare sempre di più nella mia vita.

    Grazie davvero infinite!
    Alla prossima esperienza (spero tanto!!)
    Valentina

  9. neofrieda79 in ha detto:

    Cara, grazie a te per questa dolcissima recensione. Sono io a ringraziarti e ringraziarvi per l’esperienza ricca e gioiosa. Alla prossima!

  10. Roberto Bresolin in ha detto:

    Ho una ammirazione sincera per Annalisa,quando viene da noi lav a Bassano oltre a riempire sempre la sala,ci delizia noi e gli ospiti con argomenti sempre interessant.A volte ci fa gustare dei piatti che ottengono quel meritato successo.Questo libro è una chicca,una ciliegina che tutti dovrebbero leggere e aprezzare.Grazie Annalisa per la tua amicizia.

  11. neofrieda79 in ha detto:

    Caro Roberto, sono io a ringraziarvi perché non solo lavorate incessantemente per condurre battaglie difficili e giuste, ma sapete anche godere della buona compagnia e, soprattutto, erogare cultura. Un abbraccio a tutti!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: